Privacy Policy

Animali misteriosi dagli abissi di Instagram…o formule alla portata di tutti? Ecco come costruire una comunicazione efficace con le Instagram Stories.

 

Un paio di settimane fa ho ricevuto uno dei messaggi più belli che un social media manager possa mai ricevere.
“Avevi ragione”, allegato ad uno screenshot di una conversazione tra un ragazzo di provincia e un brand di accessori. Un ragazzo che mi aveva chiesto una consulenza gratuita, esprimendo il desiderio di promuovere dei prodotti per conto di aziende. Ne abbiamo parlato, gli ho dato qualche consiglio (che riguardava soprattutto le stories di Instagram).

 

E qualche tempo dopo,un’azienda l’ha effettivamente notato e l’ha giudicato idoneo a farle da influencer.

 

Certo, diventare un influencer (o meglio, al giorno d’oggi, micro-influencer, che sono quello che cercano i brand) non è qualcosa che accade dall’oggi all’indomani Per gestire il proprio profilo Instagram in maniera efficace, tuttavia, bastano pochi e semplici accorgimenti.

 

1. Racconta, non fotografare

 

Le stories devono raccontare qualcosa: un viaggio, un evento, qualcosa di strano che vi è accaduto. Ma non devono limitarsi a rappresentarlo. Proprio per questo,i video e le foto corredate da un testo sono molto più efficaci. Tieni tuttavia presente che fare tante stories diverse sullo stesso tema può essere un’arma a doppio taglio: la narrazione deve svolgersi,progredire, non deve rimanere fissa sul primo “frame”.

 

2. Filtri ok, ma con moderazione

 

Non eccedete con i filtri: 15 stories con le orecchie da coniglio e con facce buffe difficilmente suscitano un interesse crescente in chi vi guarda (e questo invece dovrebbe essere il vostro obiettivo). Sì ai playback, ma meglio se contestualizzati.

 

3. Coinvolgi chi guarda.

 

Sondaggi, quiz, domande aperte,,,di strumenti ce ne sono tanti. Condividete sempre (o quanto meno quando è possibile) i risultati di queste iniziative. Nelle domande, cercate di essere chiari e di mettervi nei panni di chi vi guarda: chiedete pareri, ma evitate di andare troppo sul personale.

 

4. Rispondi ai messaggi, attento ai commenti

 

Se qualcuno ti scrive o commenta una tua story, vuole parlare con te. Anche se non ti sta rivolgendo alcuna domanda, anche se non lo conosci. Rispondere è un gesto di cortesia ma, soprattutto, è un modo per far capire alle persone che la loro presenza sul tuo profilo è importante – portandole ad interagire ancora.

 

5. Parla delle cose che ti interessano.

 

Non ti sforzare di trattare tanti argomenti diversi – soprattutto se non ti interessano davvero. Il tuo obiettivo è distinguerti ed attrarre persone che sono interessate a quello che dici. Parlare di “un po’ di tutto” non ti permette di essere riconoscibile, raccoglie visualizzazioni non profilate e, peggio ancora…rende le stories un peso per te stesso.

 

6. …e anche un hashtag non fa male

 

Perché usarli? Perché portano visualizzazioni, e permettono a chi vi guarda di capire immediatamente di che cosa state parlando, Vi permettono inoltre, se pubblicate delle immagini sul vostro profilo, di testare l’efficacia dei diversi tag che utilizzate. Ah, e non dimenticate la location!

 

Per qualsiasi domanda, non esitare a contattarmi.